Comprare all'asta

Il tuo partner strategico

Qual è il vantaggio di acquistare una casa all'asta?

Il vantaggio è economico: il prezzo potrà essere anche più del 50% in meno del prezzo di mercato. Il prezzo base è fissato da una perizia che si può consultare nella cancelleria del tribunale e talvolta anche online. Da qui partiranno le offerte. Inoltre, nei casi in cui un'asta vada deserta, la vendita viene riproposta a distanza di alcuni mesi ad un prezzo ridotto del 25%

SCONTO50.jpg


Se chi ci abita o altre persone non identificate creassero danni dopo l'aggiudicazione, ma prima del decreto di trasferimento (Rogito) chi si farà carico della sistemazione?

Oggi le case all'asta possono essere assicurate contro gli atti vandalici e nell'eventualità di danni dopo l'aggiudicazione ci si potrà rivalere tramite la compagnia di assicurazione

Casa lucchetto.jpg

La casa all'asta è sicura?

La casa all'asta ha una sua perizia giurata, fatta da un perito del tribunale che possiamo definire come una "carta d'identità" dell'immobile, dove si potrà verificare la convenienza dell'acquisto. È sempre consigliabile farla leggere da un tecnico e/o un avvocato per meglio valutare se è buon affare.

Controllare con attenzione almeno 15 giorni prima dell'asta tutti i documenti (l'avviso di vendita, la relazione di stima, planimetrie).


Tasse e spese per l'aggiudicazione

Tassa di registro 1ª casa = 2% sulla rendita catastale oppure sull'importo di acquisto se inferiore alla rendita catastale
Tassa di registro 2ª casa = 9% sulla rendita catastale oppure sull'importo di acquisto se inferiore alla rendita catastale
+€ 1.200 circa di spese di Tribunale per decreto di trasferimento
+€ 550 circa di bolli e imposta catastale
+€ 1.200 circa per il notaio per eventuale mutuo ipotecario
L'acconto versato per partecipare all'asta è sulle spese e non sul prezzo di valore dell'immobile

aste_1_0_0-1280x720 (1).jpg
11-113643_euro-symbol-png-clip-art-euro-